Manidistrega, il Portale delle Donne Toscane
Home Page Chi Siamo il nostro Salotto Consigli Gadgets contatti
perchè parliamo di streghe? le vetrine delle nostre attività parliamo di...tutto un pò! gli indirizzi internet che ci e vi consigliamo gli omaggi inviati alle iscritte alla mailing list compila e iscriviti gratis alla mailing list
trova gli aggiornamenti più recenti la stampa parla di noi lascia il tuo commento nel libro degli ospiti! alcuni indirizzi dove acquistare online acquista divertenti oggetti con il logo di Manidistrega inviaci i tuoi suggerimenti per migliorare
lettera aperta per voi! il progetto da cui nasce Manidistrega i libri che abbiamo e avete letto e vi consigliamo! indirizzi utilissimi per semplificarci la vita gli sconti dedicati alle iscritte alla mailing list scrivici!!!

AUTRICE DELL'ESTATE 2010
con il romanzo
TRE METRI DI TOPOLINI MORTI

(Leggete qui le motivazioni della Giuria)


 

Nata in provincia di Varese. Si è dedicata all'insegnamento,
in seguito ha scelto di svolgere altre attività.
Da alcuni anni segue le proprie passioni a tempo pieno, in particolare
la scrittura, la tutela degli animali e la coltivazione di orchidee e cactus.

Il suo romanzoTre metri di topolini morti presenta un punto di vista 'fuori del coro' e,
pur coi passi crudi e nel lampante 'fondamentalismo' di valori atipici, 
offre la visione di uno squarcio d'amore non consueto.
Celebra, soprattutto, il rispetto e la considerazione nei riguardi di coloro i quali non hanno diritti nè voce: 
sentimenti non indotti da norme giuridiche e dalla morale corrente, ma dall'indole di un uomo.
 


Nìo, un musicista, compra una vecchia casa tutta da sistemare. Durante i lavori di trasloco ritrova dei manoscritti del precedente proprietario: incuriosito inizia a studiarli per ricercarne un senso. L'ostacolo più grande è la frammentarietà: molte pagine caotiche, senza alcun ordine di narrazione, protagonisti che stuzzicano la sua fervida immaginazione, e una trama piena solo di farneticazioni e afflizioni; più procede nell'analisi e meno comprende la storia che gli si offre dinanzi. Conoscendo gli abitanti del luogo viene a sapere cose strane sul conto del precedente proprietario e decide di andare avanti: così facendo inizia a delineare un personaggio anomalo, una specie di giustiziere fuorilegge con una passione incognita. E più si addentra nella storia, più scopre misteriosi accadimenti. I trasportatori che lo avevano aiutato nello sgombero delle vecchie masserizie che riempivano la casa, la padrona della locanda in cui ha alloggiato per pochi giorni, tutti sembrano far parte della storia di quest'uomo del quale più conosce, più avverte vacillare le proprie convinzioni. Ma cosa lo portò alla pazzia?

"Tre metri di topolini morti è uno dei romanzi a cui sono più 'affezionata',
giacchè l'ispirazione ebbe origine da fatti realmente accaduti i quali,
 sebbene non ne fossi partecipe, mi colpirono profondamente.
Inserirli in una storia è stata una sorta di catarsi.
A volte penso di essere un'inguaribile visionaria e, constatando come gira il mondo,
censuro la mia illusione fiabesca di un'umanità garante di qualsiasi vivente".

Nel 2011 pubblica Grì e Rou, quattro racconti che si intrecciano conducono il lettore attraverso un mondo animalesco nel quale la nostra presunzione di superiorità in quanto umani, l'insensibilità e l'egoismo, la brutalità che ordinariamente esercitiamo, senza disagio alcuno, nei confronti di creature che consideriamo inferiori, ci vengono scagliati addosso come un pugno nello stomaco, spogliati dai comodi veli dell'ipocrisia.
La sorprendente rivelazione finale, pur offrendo una sorta di distensione, offusca solo in parte la prepotenza del nostro agire.



Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Livorno n.13/04 del 3 giugno 2004.
Direttrice Responsabile: Antonella De Vito.
Manidistrega è ideato, gestito e aggiornato da Margherita Dalle Vacche, che ne è anche proprietaria.
E' vietata la riproduzione anche parziale. Manidistrega non è responsabile dei siti ad essa collegati.